Settimana instabile


Nei giorni scorsi dal punto di vista meteorologico  abbiamo assistito ad un’Italia letteralmente suddivisa in 2 parti: mentre al sud la primavera ha dominato (in alcune zone si è vissuto un vero e proprio anticipo estivo con punte vicine ai 30°C) al Nord il maltempo ha creato non pochi disagi. Specie nelle pianure emiliane lo  scontro di masse d’aria di differente natura è stato di carattere “eccezionale” dando  origine a dei veri e propri tornado in puro stile Nord-Americano. E ora pare che il cd “volto instabile” della Primavera voglia estendersi anche al Sud-Peninsulare: alla luce dei dati attuali riteniamo probabile infatti un peggioramento delle condizioni meteo anche su questa parte d’Italia fin’ora risparmiata dal maltempo.

 Da mercoledì 8 Maggio infatti lo spostamento verso Sud-Est dell’attuale depressione Tirrenica (temporali moderati-forti  stanno interessando in queste ore il lazio e tutta la fascia appenninica centrale) andrà ad instabillizzare il tempo anche sul meridione, con interessamento maggiore di Irpinia, Basilicata, e Calabria Nord-Orientale dove specie  sulla aree montuose e collinari  esposte a Nord e ad Est potranno svilupparsi le prime celle temporalesche di forte intensità della stagione. Massima attenzione in montagna . L’instabilità su queste aree , specie nelle ore pomeridiane-serali,  potrà perdurare localmente  sino al 9-10 Maggio ma al sud  la tendenza è al miglioramento già da giovedì .

NB.Precisiamo che i fenomeni non saranno distribuiti durante tutto l’arco della giornata , ma si concentreranno nelle ore centrali e soprattutto pomeridiane quando il surriscaldamento  sarà maggiore.

 

Leggi altri articoli: