Maltempo: situazione critica in Calabria

fiumare-in-pienaL’ultima ondata di maltempo – ancora in corso – stà letteralmente mettendo  in ginocchio la Calabria, una intera regione,  che da nord a sud stà subendo enormi danni a causa delle  piogge ininterrotte che si stanno protraendo ormai  da mesi. Dopo la chiusura dell’autostrada, lo scorso 2 marzo, per il crollo di un viadotto interessato dai lavori di ammodernamento, con la conseguente morte di un operaio, la Calabria è stata ulteriormente spezzata in due dal crollo di un tratto della statale 18 tirrenica, nella zona tra Gizzeria e Falerna.La statale è stata chiusa e il traffico deviato in autostrada. Ma per chi deve attraversare la regione, sia in direzione sud che nord, a questo punto, è un dramma. La chiusura dell’A3 nel tratto tra Mormanno (cs) e Laino Borgo (cs) , costringe a deviare il traffico su strade secondarie in pessime condizioni, mentre per chi arriva nella fascia del Tirreno catanzarese trova chiusa ora anche la statale 18.

orioloMa è tutto il territorio calabrese a sgretolarsi  sotto i colpi  di un inverno che non vuole cedere spazio alla primavera. Nell’Alto Jonio Cosentino la situazione è molto critica. A Oriolo (cs) una imponente frana minaccia alcune abitazioni e ha cancellato la strada provinciale 156 . Sul posto  resta attivo il C.O.C. della Protezione Civile 24 ore su 24, per monitorare constantemente il rischio derivante dall’avanzare della frana. Disagi anche tra Albidona (cs) e Alessandria del Carretto (cs), dove è stata chiusa per frana la strada provinciale. A Roseto Capo Spulico (cs) un’enorme voragine si aperta oggi proprio sul lungomare cittadino costringendo l’amministrazione comunale a transennare e chiudere tutto il tratto di strada  che porta al Castello Federiciano . Critica la situazione a Petilia Policastro, nel crotonese a causa di molte frane e smottamenti.  Sul versante jonico continua a piovere incessantemente , lento miglioramento solo dalla giornata di domani.

roseto capo spulico

Leggi altri articoli: